PROVATE A GUARDARE. BENE.

imageL’Italia è un paese fondato sul palo stradale.
Lo sapevate? No?
Beh, domani, guardate con più attenzione ai lati della solita strada che percorrete, sia essa urbana o extraurbana.
Vedete? Provate a contarli, per gioco, lungo un breve tratto.
Pali, tanti, di tutti i tipi e altezze, per l’illuminazione, per i segnali stradali, per la cartellonistica informativa, per quella pubblicitaria, senza dimenticare i cippi in pietra e i cartelli a terra, poi altri pali che aggiungono, tolgono, sospendono e riattivano limiti stradali o danno informazioni insulse ed inutili, di cui ha perso il conto perfino il vigile del paese.
Non fermatevi qui con la lettura; andate oltre con il ragionamento, le cui conclusioni sono ovvie: di troppi pali, sulle strade, si muore.
Pensare che alla fine degli anni sessanta una ristretta ma potente cerchia di idioti tagliò progressivamente quasi tutti gli alberi lungo le strade perchè considerati “pericolosi”; dopodichè, i figli quella ristretta cerchia hanno pensato di sostitire gli alberi con pali per cartelli, più lucrosi.
Al di lá del sarcasmo, le strade sono ormai letali per ciclisti e motociclisti perchè, se si cade sperando di scivolare verso l’esterno, la probabilitá di lascarci la milza su un palo è molto alta, sempre se si è fortunati.

Ne basterebbero metá, di questi cartelli.
Facciamoli togliere. Tanto, per quello che servono…

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...